A contatto con la natura e i cavalli

postato in: Blog, Lifestyle, Project | 0

Pace e Libertà vicino casa

Una volta mi dissero che pace e libertà sono le sensazioni principali che si vivono attraverso l’esperienza di vicinanza e contatto con un cavallo. Dopo aver visitato il centro ippico Keles e dopo aver chiacchierato con chi gestisce il centro e chi lo frequenta come cavaliere, posso dire che è vero.

A pochi kilometri dal caos cittadino, questo ampio spazio verde ospita tanti animali e soprattutto splendidi cavalli, alcuni di proprietà del centro e altri di proprietà di cavalieri che ogni settimana si occupano della cura dei loro animali e fanno scuola di equitazione al centro.

Cavallo Appaloosa
Polly

Il Cavallo: un vecchio amico dell'uomo

La storia del cavallo affonda le radici nel passato e racconta dell’evoluzione di una creatura da sempre al fianco dell’uomo. Sono tanti i popoli che hanno una storia legata indissolubilmente a questo splendido animale. Oggi il cavallo è anche ampiamente utilizzato come “strumento” di cura. E’ proprio lui ad essere spesso protagonista della Pet Therapy, fungendo da importante risorsa rieducativa e di integrazione sociale per tutti i soggetti e in particolare per quelli con disabilità neuromotoria, psichica e cognitiva. Nello specifico, la Horse Therapy è molto utile per i bambini con problemi di disabilità. La sua conformazione fisica e la sua tipica andatura con il moto ondulatorio, infatti, facilitano il recupero della mobilità delle articolazioni.

Storia e leggenda

Al Club c’è anche la piccola Polly, giovane e vivace appaloosa di proprietà di Claudia, che la cavalca e si occupa ogni settimana della sua cura insieme alle ragazze del centro. Ho scoperto che questa razza di cavalli è molto antica ed è originaria del Nord America. Il suo nome deriva dal fiume Palouse, corso d’acqua che delimitava i territori dei loro primi allevatori: i nativi americani. Con questo cavallo, dal tipico mantello a chiazze (detto anche “leopard”), i nativi americani hanno cacciato il bisonte e galoppato sulle vaste praterie del Nord America. Guardandola è come aprire un libro di storia, simbolo del rapporto millenario fra uomo e cavallo.

Polly pronta per farsi il bagno e per la fase pulizia e spazzolatura

Non solo cavalli ma anche gallinelle, pony, tanti cani, il piccolo – fortissimo – Tyson (una capretta): insomma, una piccola comunità di animali felici. Gestire uno spazio verde con tanti animali e soprattutto con tanti cavalli, richiede sacrificio, tempo, passione, dedizione e fatica. Grazie a queste splendide persone è possibile recarsi in questi centri dove poter passare piacevolmente il tempo e dove si può vedere come passione e impegno si traducono in amore, pace e benessere.
Di seguito trovate alcuni scatti del mio piccolo reportage sul posto.

Chiedimi di mostrarti poesia in movimento, e ti mostrerò un cavallo.
Ben Jonson

Foto: Anna Izzo
Location scatti: Club Ippico Keles
Via Nicola Pastore, 1
84013 Cava de’ Tirreni (SALERNO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.